RENATA BOERO

Dal 02 Aprile 2019 al 23 Giugno 2019

Kromo-Kronos

RENATA BOERO

Il Museo del Novecento apre la Milano Art Week 2019 con "Kromo-Kronos", la mostra personale di Renata Boero. L'esposizione, a cura di Anna Daneri e Iolanda Ratti, propone una rilettura critica del lavoro dell'artista genovese attiva sulla scena internazionale dagli anni Sessanta, mettendo in relazione la sua produzione storica con quella più recente.

"Kromo-Kronos" si apre con una selezione pressoché inedita di "Cromoprogrammi", opere su tela realizzate sperimentando l'interazione di pigmenti naturali ed elementi organici prodotte a cavallo tra gli anni Sessanta e Settanta. Da questi lavori, che trovano nella monumentalità e nella processualità su grande scala la propria compiutezza, emergono i due aspetti fondamentali della ricerca di Renata Boero: la manualità e la materia. Sono il tempo e la memoria a guidare l'interazione della materia e del colore, una volta che la tela viene immersa nell'infuso ottenuto dall'ebollizione di erbe, radici e pigmenti: ripiegata, come le pagine di un libro, la materia assorbe il colore, generando un disegno e un ritmo all'interno del racconto cromatico. A partire dai "Cromoprogrammi", la mostra segue lo sviluppo del lavoro di Renata Boero attraverso la serie delle "Germinazioni", dei "Fiori di Carta" e delle più recenti "Ctoniografie" - cronoprogrammi generati in assenza dell'artista, che ne innesca il processo di trasformazione interrandoli. I lavori più attuali presenti in mostra rendono conto della circolarità nell'operare dell'artista e di una sorprendente coerenza nella sua ricerca. L'esposizione è completata da un ampio apparato documentale e bibliografico e invita il pubblico a entrare in uno spazio intimo e personale - quello dello studio - che viene evocato attraverso materiali d'archivio quali strumenti, fotografie, carteggi e libri.

--

Renata Boero (1936, Genova). Dopo gli studi umanistici compiuti tra Torino e la Svizzera, inizia a esporre nel 1959 alla Quadriennale di Roma dove poi ritorna nel 1986 e nel 1999. Fin dalla fine degli anni Sessanta inizia la sua esplorazione sugli elementi naturali che poi traduce nelle sue note serie intitolate "Cromoprogrammi" e "Germinazioni", richerche tuttora aperte. I lavori vengono presentati per la prima volta nel 1970 da Jacques Lepage a Toulose, poi alla Galleria Martano di Torino, all'ICC di Anversa, alla Biennale di San Paolo in Brasile, alla Biennale di Venezia nel 1982 (dove poi torna nel 1993, 2008 e 2009) e al Museo Nazionale di Storia della Bielorussia a Minsk. Nel 2012 tiene un ciclo di conferenze e mostre personali in Argentina, all'Università di Tucuman, Cordoba e al Museo Salta. Prosegue un'intensa attività espositiva in spazi pubblici e privati in Italia e all'estero, che affianca all'impegno di insegnamento alla NABA e all'Accademia di Brera a Milano e a Bregamo con Mario Cresci. Vive e lavora tra Milano e Genova.

Mostre in corso

Current exhibitions

  • DE PISIS

    DE PISIS

    A cura di Pier Giovanni Castagnoli con Danka Giacon
    DAL 
    04 Ottobre 2019
     AL 
    01 Marzo 2020

    La più ampia retrospettiva milanese degli ultimi 50 anni dedicata all'artista ferrarese Filippo de Pisis
  • L'INTELLIGENZA NON HA SESSO

    L'INTELLIGENZA NON HA SESSO

    Adriana Bisi Fabbri e la rete delle arti (1900 - 1918)
    DAL 
    03 Dicembre 2019
     AL 
    08 Marzo 2020

    La pittrice e caricaturista Adriana Bisi Fabbri in mostra tra dipinti, documenti, lettere, disegni e grafiche.

Vieni a trovarci

Vieni a trovarci

Sfoglia i capolavori

Sfoglia i capolavori

Un anno con l'arte

Un anno con l'arte

Al museo con i bambini

Al museo con i bambini

 

Museo del Novecento

Piazza Duomo, 8 Milano

T. +39 02 884 440 61
F. +39 02 884 440 62

c.museo900@comune.milano.it

ORARI

Lunedì 14.30-19.30
Martedì 9.30-19.30
Mercoledì 9.30-19.30
Giovedì 9.30-22.30
Venerdì 9.30-19.30
Sabato 9.30-22.30
Domenica 9.30-19.30


Ultimo ingresso consentito un'ora prima della chiusura del museo.

 

BIGLIETTI

Intero 5 €
Ridotto 3 €