Futuro futurista

Dal 2022 la Collezione Mattioli al Museo del Novecento

Futuro futurista

Un importante comodato è in dirittura d'arrivo: la collezione Gianni Mattioli, dichiarata dalla Soprintendenza “complesso di eccezionale interesse artistico e storico”, arricchirà dal 2022 il percorso espositivo del Museo del Novecento.

La collezione Mattioli è infatti la collezione privata di arte futurista e metafisica più importante al mondo, in grado di competere con le relative sezioni di prestigiosi musei internazionali. Si tratta di un nucleo di 26 capolavori di Umberto Boccioni, Giacomo Balla, Carlo Carrà, Gino Severini, Giorgio Morandi, Mario Sironi, Amedeo Modigliani, solo per citare i nomi più influenti, che l'unico proprietario Giacomo Rossi, nipote di Gianni Mattioli, ha deciso di cedere al Museo del Novecento in comodato gratuito per 5 anni rinnovabili.

Giungeranno a Milano nella primavera del 2022, dopo una prestigiosa mostra itinerante in Russia, i capolavori dei maestri del Novecento italiano e torneranno a dialogare tra loro le opere della raccolta Canavese, già di Fedele Azari, della Collezione Jucker e della Collezione Mattioli: la "Ballerina blu" (1912) di Severini farà da pendant alla "Chahuteuse" del 1912 in un vorticoso scintillio della Parigi di inizio secolo; i due paesaggi di Morandi di derivazione cezanniani "Paesaggio" (1914) e quello del 1913 saranno in dialogo, così come i due Carrà “L’amante dell’Ingegnere” (1921) e la “Natura morta con la squadra” (1919).

 

Museo del Novecento

Piazza Duomo, 8 Milano

T. +39 02 884 440 61
F. +39 02 884 440 62

c.museo900@comune.milano.it

ORARI

Lunedì CHIUSO
Martedì 10.00-19.30
Mercoledì 10.00-19.30
Giovedì 10.00-22.30
Venerdì 10.00-19.30
Sabato 10.00-19.30
Domenica 10.00-19.30


Ultimo ingresso consentito un'ora prima della chiusura del museo. 

BIGLIETTI

Intero 10 €
Ridotto 8 €